Questo sito utilizza i cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo.  
Via Travai, 22 - 38122 - Trento - Italy
Tel. 0461/262002
Fax 0461/1860249 - info@sbadige.com
P.I. e C.F. 00694080227
Dal Lunedì al Sabato 9.30-12.00 e 15.30-19.00
> Home > Archivio > LIBRI > ANTICHI E DI PREGIO> VALERIO MASSIMO.
Sei in: LIBRI - ANTICHI E DI PREGIO
CODICE: 80075 (da fornire per ordini telefonici)
Autore: VALERIO MASSIMO.
Titolo: Valerius Maximus cum commento Oliuerii Arzignanensis Vicentini.
Casa Editrice: Impressum Venetiis, per Bartolameum de Zanis de Portesio.
Anno: 1497. Die uigesimosecundo mensis Martiis.
Stato di Conservazione: Buono, ordinari segni d'uso e del tempo, note di possesso a china e qualche riparazione non recente alla prima carta, qualche riparazione alla ultima carta con minima perdita di testo di ca. 1 cmq in 4 punti.
Descrizione fisica: [3], 206 c., folio (29 cm), pergamena settecentesca con tassello in rosso coi titoli oro, tagli spruzzati.
Carattere romano. Iniziali xilografiche. Spazi per iniziali con lettere guida. Segnatura: a-z⁸ &⁸ cum⁸ rum¹⁰ (rum10 bianca). Titolo a carta a1r; Colophon a carta rum9r; Registrum a carta rum9v. Riferimenti: IGI 10075; BMC V 433; H* 15795. A carta a1v: Petrus Brutus episcopus catharensis. Oliuiero suo oratori clarissimo. - A c. a3r: Compendiosa vita Valerii Maximi. - A carta a3v: rubricae libri Valerii Maximi. - A carta a4r: Valerii Maximi factorum ac dictorum memorabilium. - A carta rum 9r: Opus Valerii Maximi cum noua ac præclara Oliuerii Arzignanensis uiri præstantissimi examinata interpretatione. Edizione veneziana dei ”Facta et dicta memorabilia” di Valerio Massimo con commento di Oliviero d’Arzignano. Scrittore latino vissuto a cavallo dell’anno zero protetto dal console Sesto Pompeo, lo seguì nel proconsolato d’Asia; la sua opera, dedicata a Tiberio, fu pubblicata dopo la caduta di Seiano, la cui memoria è in essa esecrata. L’opera di V. M. è una raccolta di fatti e detti memorabili in 9 libri: fatti e detti sono raccolti in 95 rubriche, ciascuna delle quali è divisa in due parti, una per i Romani e una per gli stranieri. Le cose romane hanno la prevalenza: sono 636 contro 320 straniere. Il tono è patriottico e moraleggiante, con evidente finalità retorica: la raccolta vale come strumento da scuola di retorica. Nella compilazione V. M. si avvalse di precedenti raccolte analoghe (quali quelle di Pomponio Rufo, Igino, forse Cornelio Nepote), ma usò anche direttamente autori latini come Cicerone, Varrone, Tito Livio, Sallustio, Pompeo Trogo, e greci come Senofonte, Teopompo, Diodoro Siculo. Lo stile di V. M. è scolastico: la maniera è tesa alla ricerca dell’effetto, perché ogni episodio sia stilizzato come esempio. L’opera ebbe fortuna in età antica come nel Medioevo; ne sono giunte due epitomi antiche e una medievale.
INFORMAZIONI PER L'ORDINE
PREZZO: 6500.00 €    RICHIEDI INFORMAZIONI
Riepilogo Ordine
Articoli:    0
Totale Ordine:   0 €
Area Riservata
Informazioni
Tel . +39 0461 262002 info@sbadige.com
Compila il modulo
RICHIESTE INFO