Informativa

In questo sito utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, cookie di terze parti anche per altre finalità.
Cliccando su 'Accetta' acconsenti alla memorizzazione dei cookie sul tuo dispositivo.
Cliccando su 'Rifiuta' autorizzi esclusivamente i cookies con finalità tecniche, tuttavia in questo caso alcune funzionalità del sito potrebbero non essere disponibili.

Accetta
Rifiuta
Scopri di più e personalizza

L'alba. CORSETTI, Attilio.

  • L'alba.
  • L'alba.
80.00 €
CORSETTI, Attilio.
L'alba.
Spedizione
Disponibile
Ritiro in negozio
Disponibile
  • Codice (da fornire per ordini telefonici):
    104387
  • Autore:
    CORSETTI, Attilio.
  • Titolo:
    L'alba.
  • Casa Editrice:
  • Anno:
    1964.
  • Stato di Conservazione:
    Buono, ordinari segni d'uso e del tempo.
  • Descrizione fisica:
    Xilografia di 12x18 cm, su foglio di 33x40 cm.
  • Note:
    Firmata in lastra, firmata e datata a matita in basso a sinistra, titolo in basso a destra. Feltre (BL) 1907 – Torino 1978. Protagonista della stagione pittorica degli artisti feltrini del ’900, aderisce a Novecento, movimento promosso da un gruppo di artisti italiani nel 1921, che aveva come scopo quello di far tornare alla tradizione pittorica antica, reagendo contro le “stravaganze e le eccentricità” delle avanguardie. Si trasferisce in seguito a Torino e partecipa fra il 1933 e il 1941 alle Biennali di Venezia, alle Sindacali Fasciste della Società di Belle Arti di Torino e Milano, all’Esposizione Universale di Parigi del 1937 e alla Terza Quadriennale d’Arte Nazionale a Roma nel 1939. Negli anni Trenta è documentata la sua presenza in Liguria, nella Riviera di Ponente, dove esegue scorci di Laigueglia in pieno stile di Novecento. Individualista per un innato senso morale, e nell’intimo sognatore romantico, accetta la realtà figurativa col presupposto recondito di infonderle un poco del suo appassionato bisogno di ascesa, di evasione dagli schemi preordinati delle cose limitate, e di qui nasce una sua estetica alla maniera dei primitivi (in senso spirituale), che vuol prescindere dalla rappresentatività delle figurazioni in senso documentario e che vuole rompere con l’obbligo della riproduzione fedele di un aspetto contingente, di un episodio occasionale, per porsi sul piano dei riflessi soggettivi della realtà naturale.

Avvisami quando disponibile

Quando questo prodotto sarà nuovamente disponibile inviami un promemoria al seguente indirizzo email :



Registrazione eseguita

Ti verrà inviato una segnalazione non appena il prodotto sarà nuovamente disponibile.